Archivi

Come insegnare ai bambini a condividere ed essere gentili e altruisti

20140623-155026-57026020.jpg
E’ importante che i più piccoli vengano indirizzati verso comportamenti altruistici da chi è più grande di loro. Soltanto attraverso l’esempio e il gioco tra genitori e figli e tra bambini tra di loro è possibile insegnare la gentilezza, l’educazione e la condivisione ai bambini.

Come fare allora visto che i più piccoli, per loro natura, tendono ad essere molto egoisti, soprattutto nella fase prescolare in cui tutto “è mio”?

Di solito, infatti, i bambini intorno ai tre anni, tendono ad essere molto egoisti nei confronti degli altri poichè il loro sviluppo cognitivo è maturo per comprendere il concetto di proprietà. La mamma “è mia”, il gioco del compagno “è mio”, la pappa “è mia”. Ed è in quel momento che si spiega ai bimbi che non tutto “è mio”. Proprio in quel momento però, bisogna aiutare i piccoli ad essere altruisti e a capire quanto sia importante la condivisione con gli altri.

Innanzitutto bisogna che siano gli adulti a dare l’esempio. Poi si può provare con i giochi giusti.

Ci sono infatti alcuni giochi che possiamo proporre ai nostri bambini per insegnare loro ad essere gentili con i fratellini e le sorelline, con i compagni di classe e con gli altri in generale.

Vediamo quali sono:

IL GIOCO DEL DUE – Questo gioco è particolarmente indicato nel caso ci siano sorelline o fratellini in casa. Ogni volta che il bimbo chiede un biscotto o un gioco, bisogna dargliene due, uno per se stesso e uno per la sorella/fratello. In questo modo sarà spontaneo per lui condividere le sue cose con gli altri membri della famiglia.

SCAMBIARE I GIOCHI – Questa strategia è molto utilizzata a scuola, quando i bambini giocano con oggetti che sono in dotazione per tutti e non sono di proprietà. Quando due piccini si contendono lo stesso gioco, si utilizza la teoria del compromesso per evitare litigi: si invita il bambino che vuole togliere il giocattolo al momentaneo fruitore a prendere un altra cosa, ugualmente bella, da offrire in cambio. In questo modo, invece di strappare di mano gli oggetti, i bambini imparano a fare proposte o ad aspettare il proprio turno.

Fonte: http://www.nonsprecare.it

Annunci

Riciclare con creatività: secondo appuntamento con i “riciclattoli” di Paola

image .

Oggi siamo al secondo appuntamento con i lavori creativi di Paola, mamma di una splendida bimba, che, come abbiamo visto nel precedente articolo, ama realizzare giochi per bambini con materiali di recupero, i cosiddetti “riciclattoli”. Accostando semplicità e design moderno, Paola ci insegna a creare giochi fantasiosi e divertenti dando nuova vita a quello che potrebbe diventare spazzatura….e, cosa ancora più interessante, i suoi riciclattoli sono davvero alla portata di qualsiasi mamma !

Oggi ci mostra come realizzare un gioco con triplice funzione: casetta delle bambole, negozio, teatrino

Occorrente:

  1. Uno scatolone di cartone
  2. avanzi di carta adesiva, di buste di carta e confezioni cartonate di varie fantasie e colori
  3. forbici
  4. colla
  5. Tanta FANTASIA!

Procedimento:

Smontare lo scatolone eliminandone un lato, aprire sui lati delle finestre: una con le grate passanti e l’altra con le ante apribili. I bimbi amano affacciarsi, curiosare, passare oggetti da una parte alla’altra!

Sul lato centrale aprire un arco e lasciare uno sportello attaccato al lato inferiore. Sarà all’occorrenza ripiano per la merce del negozio, palcoscenico del teatrino, vialetto d’ingresso della casa/ponte levatoio di un castello

imageimageimageimage

 

Rivestire poi gli interno con la carta adesiva; quella finto legno risulta perfetta per il palcoscenico e le ante della finestra.

image

Con i ritagli di buste o confezioni cartonate si può decorare l’esterno a proprio piacimento. Ma solo dopo aver rivestito tutta la superficie con dei fogli colorati opportunamente sagomati: rossi a forma di tegole per il tetto, verdi per il basamento,  rosa per le pareti.

image image

Ed ecco il lavoro finito: da un lato è un simpatico bar per prendere un caffè, bibita o dolcetti; il lato interno è attrezzato con cassa e bilancia. Il lato esterno al centro è un fornito negozio di ortaggi e frutta.

image image image

Ma non finisce qui: si cambia gioco e la scatola diventa una romantica casetta delle bambole. Oppure se la rivoltiamo come un calzino, l’esterno si trasforma in un castello delle fate o in bosco incantato degli elfi e degli unioni….Insomma il gioco è infinito!

image image

 

Grazie Paola per la tua genialità!!

Mamme ora non vi resta che ritagliarvi un po’ di tempo, approfittando delle feste pasquali,  e mettervi all’opera magari facendovi aiutare dai vostri bimbi!

Buon divertimento!

 

Riciclare con creatività: realizzare giochi fai da te per bambini

Riciclare, restaurare, ritagliare, ricomporre, stupire:il lavoro di creazione manuale vive una rivalutazione culturale. Il fai-da-te in casa non è più solo un hobby ma anche una soluzione anti-crisi. Il riciclo di oggetti che hanno esaurito il loro scopo è una pratica eco-friendly ed economica.  I nostri nonni lo sapevano bene….non buttavano mai nulla, altro che consumismo! Per non parlare del fatto che creare con i più piccoli è un’esperienza di condivisione molto importante, sia perchè stimolare la creatività è fondamentale per la loro crescita, sia perchè, trattandosi di riciclo, insegniamo loro il rispetto della natura. Per questo motivo nelle scuole si stanno diffondendo tante attività creative da effettuare con numerosi  articoli riciclabili, tra i più diffusi, carta, cartone e plastica. Naturalmente è importante guidare e affiancare i piccoli, poi un paio di forbici dalle punte arrotondate, pennelli, colle atossiche, colori e pastelli faranno il resto.

È in quest’ottica che oggi presentiamo il primo lavoretto fai da te della nostra amica Paola T. che ci mostra come realizzare “Toodles” della Casa di Topolino con pochi semplici passaggi:

Occorrente: un vecchio cd, colla stick, cartoncino giallo, forbici, una stampa a colori di Toodles scaricata da internet

Procedimento: Si spalma di colla il cd, ci si incolla la stampa di Toodles. (Il Cd serve per dare solidità). Si incolla poi sul retro il cartoncino giallo e quando è asciutto si ritaglia.

Pronti per giocare?!

Grazie a Paola per il suo speciale contributo !imageimage