La ricetta per essere genitori felici


Chi mette i bambini al primo posto sente che la sua vita è più ricca di significato.
A sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science e condotto da Claire Ashton-James dell’Università di Amsterdam e da Kostadin Kushlev e Elizabeth Dunn dell’Università di Vancouver (novembre 2013).
Gli esperti hanno analizzato un campione di 322 questionari. Ai genitori coinvolti nello studio, in prevalenza donne laureate, sono stati sottoposti un test per verificare quanto mettono i figli al centro della propria vita e un altro per valutare il loro stato di benessere interiore e il livello di soddisfazione.
Il senso comune consiglierebbe ai genitori di conservare il più possibile i propri interessi, eppure i risultati mostrano che i genitori “figli-centrici”, ossia quelli che si fanno più coinvolgere dai figli, sono, o almeno dichiarano di essere, più felici degli altri, nel senso che il loro livello di benessere interiore è più alto.
Sarà questa la ricetta per essere genitori felici?

image

Annunci

One thought on “La ricetta per essere genitori felici

  1. Credo che il ‘messaggio’ più significativo di quanto è risultato dall’articolo sia che una buona ricetta per il benessere interiore è l’assenza di egocentrismo. Essere poco o per nulla ego-centrici non vuole dire rinunciare totalmente ai propri interessi. Nel caso dell’esperienza genitoriale si ha la massima espressione di una figura ‘altra’ (diversa da sè) che viene posta all’apice dei propri pensieri. Nulla, davvero nulla può renderci maggiormente appagati che l’essere consapevoli di avere dato il meglio a coloro che amiamo. L’amore contiene necessariamente il desiderio di dare, e sentire che stiamo dando il ‘massimo’ (ben inteso non la perfezione) alla nostra creatura può solo garantire serenità e benessere interiore.
    Una precisazione personale, forse superflua. Secondo me i risultati di studi e ricerche, per quanto svolti in contesti prestigiosi, non vanno considerati necessariamente validi per chiunque. Qualsiasi esperienza deve essere sempre contestualizzata e più di tutto individualizzata. Bando alle generalizzazioni.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...