Archivio | marzo 2014

La ricetta per essere genitori felici

Chi mette i bambini al primo posto sente che la sua vita è più ricca di significato.
A sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science e condotto da Claire Ashton-James dell’Università di Amsterdam e da Kostadin Kushlev e Elizabeth Dunn dell’Università di Vancouver (novembre 2013).
Gli esperti hanno analizzato un campione di 322 questionari. Ai genitori coinvolti nello studio, in prevalenza donne laureate, sono stati sottoposti un test per verificare quanto mettono i figli al centro della propria vita e un altro per valutare il loro stato di benessere interiore e il livello di soddisfazione.
Il senso comune consiglierebbe ai genitori di conservare il più possibile i propri interessi, eppure i risultati mostrano che i genitori “figli-centrici”, ossia quelli che si fanno più coinvolgere dai figli, sono, o almeno dichiarano di essere, più felici degli altri, nel senso che il loro livello di benessere interiore è più alto.
Sarà questa la ricetta per essere genitori felici?

image

Annunci

Una serata speciale tra mamme

image

Che bella serata…ieri alla Cantina La Barbera, per il compleanno di una componente del gruppo, Barbara, ci siamo riunite e con l’occasione abbiamo festeggiato i 3 anni del nostro gruppo. Una serata diversa, in cui abbiamo lasciato a casa figli e mariti per dedicarci a noi, fare due chiacchiere (possibilmente evitando l’argomento bimbi…) tra un bicchiere di vino, affettati, formaggi, contorni vari e un po’ di spensieratezza …che a noi mamme super-impegnate ogni tanto non guasta… Dopo un paio d’ore ci siamo ritrovate a parlare di pannolini, vaccinazioni, ciuccio e quant’altro ed abbiamo capito che era ora di ritornare dai nostri cuccioli, senza sensi di colpa, ma con il leggero timore di trovare al nostro rientro bimbi un po’ capricciosi. Ed invece…li ritroviamo tranquilli, e non parlo solo di me, come scrive Stefania stamane su whatsapp, “Francesco non ha chiesto manco dove fossi finita…ne devo essere contenta?”…si!! ne dobbiamo essere felici, felici perché riusciamo ad organizzare per loro un clima sereno, anche a distanza, felici perché le persone ( mariti/nonni) a cui li abbiamo lasciati hanno saputo “sostituirci” senza crearci problemi…e soprattutto felici perché, per dirla con le parole di Paola, “siamo state magnificamente e a volte mi chiedo se noi tutte non ci eravamo già incontrate in un’altra vita…perchè a me sembra di conoscervi da sempre! Da ripetere al più presto!..Vi voglio bene! ” E così resta il desiderio di riorganizzare senza aspettare l’anno prossimo, ma magari una volta al mese, e perchè no, allargando l’invito ad altre mamme come noi! Quant’è vero che l’unione fa la forza!

image

Figli felici di genitori felici

Non ci può essere felicità nei nostri figli se non c’è felicità dentro noi mamme e papà. D’altronde, le prime persone con cui un bimbo viene a contatto sono la mamma ed il papà… Un figlio nei suoi primi anni di vita è una spugna, assorbe i nostri atteggiamenti, le nostre ferite, ci osserva e ci imita anche senza volerlo. Siamo per lei/lui il primo esempio di come si vive. Se urliamo quando siamo arrabbiati imparerà che alla frustrazione si reagisce gridando, se invece restiamo calmi gli insegneremo a gestire le difficoltà con la tranquillità. Se saremo comprensivi, affettuosi, flessibili di fronte ai suoi capricci, gli insegneremo ad ascoltare, ad essere comprensivo, paziente….Nessuno afferma che sia facile. Ma resta il fatto che il nostro bambino da noi per primi riceve esempio di pazienza, fiducia, autostima…In quanto genitori abbiamo un potere ed allo stesso tempo una responsabilità enorme….per questo è importante fare di tutto per essere felice, risolvere i conflitti del proprio passato, realizzare se stessi, amarsi, amare prima di tutto noi stessi per poi poter riversare tutto il nostro amore sui nostri figli ed essere per loro il migliore esempio possibile….

Essere mamma

La maternità trasforma la vita di una donna…portando cambiamenti nel fisico, nel rapporto di coppia, nella vita professionale….Tutto, ma proprio tutto, viene messo in discussione, e non sempre risulta facile gestire questo cambiamento. La pazienza e il carattere vengono messi a dura prova, ci si vede diverse, spesso inadeguate…ci si accorge che diventare mamma non è quell’idillio sempre sognato, che dividersi tra figlio, lavoro, casa, marito, è complesso e faticoso…..ma poi ti perdi nello sguardo di tuo figlio, nei suoi sorrisi, nelle sue prime dolci parole…ti commuovi, ti emozioni, e ti rendi conto che, se anche non sei perfetta, per il tuo bambino sei la migliore mamma del mondo, la più bella e buona! E condividendo la tua esperienza con altre mamme e amiche, capisci che tutte hanno gli stessi problemi e desideri….